Monthly Archives: Dezember 2020

You are browsing the site archives by month.

Il prezzo in contanti Bitcoin commercia oltre i 300 dollari ma non riesce a combattere la perdita

Bitcoin Cash scivola dalla sua posizione tra i primi 5 crypto del mercato dopo il calo della settimana precedente ed è ora al 6° posto dopo Litecoin. BCH, dopo aver testato supporti settimanali di circa 200 giorni al giorno MA, è passato da un trading di circa 255 dollari a un aumento di candlewick fino a 299 dollari, e con una rigorosa resistenza a 300 dollari, non è riuscito a salire al di sopra fino a ieri sera.

E‘ stato fino alla seconda metà di ieri quando Bitcoin

E‘ stato fino alla seconda metà di ieri quando Bitcoin è stato visto consolidarsi sopra i 19k$ poco prima di raggiungere un nuovo ATH sopra i 21k$, datato 16 dicembre 2020. A questo proposito, la maggior parte degli altcoin, incluso BCH, la forchetta dura del precedente ha superato i 300 dollari. Anche se l’intraday riflette un aumento del prezzo del Bitcoin Cash, il sentimento negativo coesiste sul grafico cumulativo.

L’andamento dei prezzi del BCH è visto tracciare un andamento piatto rispetto al dollaro USA, indipendentemente dai saliscendi e dagli aumenti intermittenti. Tuttavia, non possiamo ignorare il fatto che Bitcoin Cash non ha ancora acquisito una forte trazione per riconquistare e recuperare l’alto YTD.

Analisi dei prezzi Bitcoin Cash

Al momento della stampa, BCH era scambiato a circa 309 dollari ed è stato visto disegnare un sentiment intraday positivo, ma il sentiment cumulativo rimane ribassista come riflesso dall’indicatore MACD. Tuttavia, un trading persistente sopra i $300 ora che i tori alimentano la più grande criptocurrency può portare presto ad un crossover rialzista.

Con il guadagno intraday nel prezzo, il trend sta ora rompendo la fascia superiore e mantiene il supporto completo da 50 & 200 giorni MAs dopo essere salito dai supporti settimanali a $274 e $255.

Il trend del prezzo del Bitcoin Cash è visto disegnare un crossover ribassista mentre la moneta si è tirata indietro dal recente massimo sopra i 360 dollari e ha scambiato sotto i 300 dollari appena prima del picco di ieri che ha portato il prezzo del BCH a toccare un massimo più basso a 319 dollari. Bitcoin Cash, proprio come qualsiasi altro altcoin, recuperato oggi dopo un movimento lento osservato l’altro ieri, ma non riesce a combattere il crossover ribassista sul grafico MACD.

L’RSI di BCH è visto trading con una propensione a muoversi verso la regione di ipercomprato e si trova attualmente a 59,88, che riflette un aumento della domanda dovuto al guadagno infragiornaliero.

New DeFi project shoots up by 500 percent despite the crypto crash

The Bitcoin crash is also tearing down the decentralized finance (DeFi) sector. Nevertheless, there were some exciting developments this week and a DeFi token could even increase by more than 500 percent in the last 14 days.

Many DeFi tokens had to bleed these weeks. The crash of the Krypo market had dramatic consequences and the „ETF – Token“ DeFi Pulse Index (DPI), according to token sets, fell by more than 16 percent. The DPI token is often used in Decentralized Finance as an indicator of the performance of the entire DeFi sector.

Still, there is more than $ 14 billion in totalin decentralized finance protocols. The so-called Total-Value-Locked-Indicator (TVL) therefore suggests that DeFi investors were hardly disturbed by the price crash. Compared to the previous week the TVL indicator recorded only a slight decrease.

Polkadot DeFi Project changes to Cardano

The decentralized e-commerce platform Bondly is the first DeFi project on Bitcoin Future. Bondly is slated to be rolled out on the ADA blockchain at the same time as the Goguen update. Goguen enables the programming of smart contracts on Cardano. The development team behind Cardano (IOHK) commented on the new cooperation on Twitter:

Once the Goguen upgrade is complete, Bondly will switch his project from Polkadot to Cardano.

With Ethereum (ETH), normal ETH transactions are prioritized as opposed to ERC-20 transactions. In contrast, with ADA, after the Goguen update, all Cardano transactions are weighted equally. This means that all tokens that use the Cardano blockchain are treated equally, making the platform more attractive for developers.

In addition, the IOHK Foundation has announced this week that another DeFi project called Liqwid as a potential customer for the ADA project Catalyst out of the question . If the project wins, the Liqwid team will receive $ 250,000 in ADA.

Cover Protocol: Token price explodes by more than 500 percent

In the last 14 days alone, the Cover Protocol (COVER) increased by 521 percent. But what can the new project do and why did such price increases despite the DeFi crash?

COVER is a peer-to-peer marketplace for DeFi insurance. DeFi users can use Cover to protect themselves against the risk of a lack of smart contracts and other problems in the emerging Ethereum sector. Cover Protocol is therefore trying to solve an extremely important problem, because COVER wants to bring more stability to the turbulent DeFi sector. By creating trust and confidence between DeFi protocols and users, Cover aims to advance the legitimacy of decentralized finance. By filling this gap in the market, the project will benefit the entire DeFi sector and will probably inspire many investors as a result.

Since November 18, the total capital managed by COVER has increased from just under 100,000 US dollars to currently 46.24 million US dollars.

Bitcoin’s price was only higher once in its history

November 24 generates the second highest daily price for Bitcoin, and November is already its best month in terms of dollar earnings.

The Bitcoin (BTC) price is currently having its second highest trading day in history, as the BTC/USD pair reached a new multi-year high of USD 19,330.

Cointelegraph Markets and TradingView data provided cause for celebration on November 24 after Bitcoin suddenly broke through the USD 19,000 resistance.

BTC price experiences second best day ever

In a context of rapid gains and the temptation to break historic peaks of around USD 20,000, the achievement has not gone unnoticed in Bitcoin’s figures.

Ryan Selkis, founder of the Messari data resource, noted that in just one day of its existence Bitcoin has traded above USD 19,000.

In contrast, the largest crypto profit currency has now spent 283 days above USD 10,000, including its longest season in 2020.

„Will we reach USD 20,000 today?“ Selkis wondered.

…And his best month

Meanwhile, Bitcoin has earned more in terms of US dollars than any month in its history, the data shows. In a tweet on November 24, quantitative analyst PlanB noted that the last three and a half weeks have been unlike any other period in Bitcoin’s life.

The largest crypt currency continued to rise on Tuesday after retesting USD 18,000, adding more than USD 1,300 to its price in USD in less than 24 hours.

For PlanB, the performance indicated that Bitcoin was not only breaking records, but would offer even greater returns in the near future. This was due to its Relative Strength Index (RSI), which had begun to enter the zone indicating a prolonged upward trend in Bitcoin’s price.

„Slowly but surely, this is beginning to look like (the beginning of) a bullish market,“ said PlanB.

„The best month of #bitcoin in $ terms (+$5400) and RSI is dragging towards bullish market levels.

As reported by Cointelegraph, PlanB noted that the RSI was strong in early November, without indicating that Bitcoin was overbought despite its price growth.

At the close of this edition, meanwhile, the BTC/USD pair was only 2.4% behind its historical peaks, confirmed data from the major Bitstamp exchange.

Bitcoin rompe il 2017 ATH ma viene respinto: L’aggiornamento settimanale del mercato Crypto

Dire che questa settimana è stata interessante sarebbe un eufemismo. Aveva un po‘ di tutto.

All’inizio della settimana, verso l’inizio della settimana, Bitcoin ha ufficialmente superato il suo massimo del 2017 e ha registrato un nuovo massimo di tutti i tempi, raggiungendo quasi i 20.000 dollari, ma non è riuscito a superare quel punto.

Naturalmente, come sempre accade con la crittovaluta primaria, le cose hanno preso una piega esattamente opposta a quella che molti si aspettavano. Il prezzo ha preso una battuta d’arresto ed è sceso ai 18.000 dollari in poche ore. Questo ha portato a circa 800 milioni di dollari di liquidazioni in meno di 24 ore.

I tori non erano però finiti. Hanno intercettato il movimento e il prezzo ha iniziato a salire. Al momento della stesura di questo articolo, Bitcoin sta scambiando circa 19.000 dollari, ed è interessante vedere dove andrà a finire.

Altrove, c’è stato un bel po‘ di notizie positive per tutta la settimana. Proprio ieri, il gigante dello streaming audio Spotify ha pubblicato un’apertura di posti di lavoro che ha rivelato che sta contemplando le valute criptate per i pagamenti. Brian Brooks, il controllore della valuta in carica negli Stati Uniti, ha detto che la messa al bando delle crittografie non fa parte dei piani del Paese, rassicurando che le notizie positive seguiranno entro la fine del mandato di Trump.

Sfortunatamente, la settimana ci ha presentato anche delle cattive notizie. Come ha riferito CryptoPotato, un grande scambio australiano ha esposto accidentalmente oltre 270.000 email di clienti in una grave violazione della privacy. Non è la prima volta che un incidente di questo tipo accade, perché alla fine del 2019, BitMEX ha subito qualcosa di simile.

In ogni caso, il sentimento generale all’interno della comunità rimane eccessivamente positivo. In effetti, un sondaggio sul sentiment di criptovaluta condotto da Kraken ha rivelato che gli investitori ritengono che Bitcoin raggiungerà i 36.000 dollari nel 2021. Succederà? Solo il tempo lo dirà.

Dati di mercato

Market Cap: $562B | 24H Vol: 139B | BTC Dominanza: 62,7%

BTC: $18.915 (+13,03%) | ETH: $587,46 (+16,13%) | XRP: $0,56 (+5,61%)

Il magnate dell’audio in streaming Spotify prende in considerazione i pagamenti in valuta criptata. Il popolare magnate dello streaming audio Spotify ha pubblicato un annuncio di lavoro che rivela la sua intenzione di incorporare potenzialmente bitcoin e altre valute crittografiche come mezzo di pagamento. Con questo, Spotify segue un gruppo di grandi aziende che si stanno impegnando per implementare le risorse digitali nei loro ecosistemi.

L’indicatore rialzista per l’acquisto di Bitcoin è esploso ancora una volta dopo 5 mesi. L’indicatore prevalentemente rialzista è tornato ad essere verde dopo cinque mesi. Gli Hash Ribbons, come si dice, hanno preceduto i rally di BTC a 10.500 dollari in aprile e la corsa a 12.500 dollari in agosto. È interessante vedere se sarà di nuovo corretto e se BTC produrrà un’altra tappa, portandola oltre i 20.000 dollari.

Bitcoin arriva a Wall Street: Gli indici Crypto saranno lanciati nel 2021 dagli indici S&P Dow Jones. In un’altra notizia di seria adozione della crittovaluta, il principale fornitore di indici S&P Dow Jones Indices ha rivelato una partnership con la società di crittografia Lukka per il lancio di indici di crittovaluta che seguono 550 delle principali monete.

Il prezzo Bitcoin ha raggiunto i 36.000 dollari nel 2021: Kraken Crypto Sentiment Survey. Secondo un recente sondaggio sul sentimento condotto dal popolare cambio di criptovaluta Kraken, la maggioranza degli intervistati ritiene che il Bitcoin Pro raggiungerà i 36.000 dollari nel 2021. Lo stesso pensa anche che l’Etere arriverà ad un prezzo di circa 1450 dollari.

Visa Partners With Circle per integrare USDC per i pagamenti. Il gigante Visa per l’elaborazione dei pagamenti si è associato con Circle con l’intenzione di integrare lo stablecoin USDC all’interno della sua rete di commercianti. Il rapporto ha anche condiviso che altre 25 società coinvolte nel programma Fast Track di Visa sarebbero state incluse nella collaborazione.

L’Australian Crypto Exchange espone accidentalmente oltre 270.000 email dei clienti. In quella che sembra essere un’altra grave violazione della privacy, un cryptocambio di valuta australiano ha accidentalmente esposto oltre 270.000 email dei clienti. Questo fa seguito a un altro errore del tipo che è avvenuto con BitMEX alla fine del 2019.